rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Roserio / Via Belgioioso Cristina, 120

Carcere di Bollate, non accetta il trasferimento e picchia gli agenti

L'episodio martedì mattina. Il detenuto, alla fine, è stato trasferito comunque

Un detenuto è andato in escandescenze nel carcere di Bollate e ha aggredito violentemente un sovrintendente e due agenti di polizia penitenziaria. Lo rende noto il Sappe (sindacato autonomo della polizia penitenziaria).

L'uomo, 30enne italiano, condannato in via definitiva per droga con fine pena prevista per il 2016, ha saputo che sarebbe stato trasferito nel carcere di Monza e non l'ha presa affatto bene. Prima ha iniziato a urlare, poi - riportato alla calma e portato all'ufficio matricole per le procedure di trasferimento - si è avventato contro i due agenti e il sovrintendente, che hanno riportato diverse ferite e si sono fatti medicare in ospedale. Il detenuto alla fine è stato comunque trasferito a Monza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Bollate, non accetta il trasferimento e picchia gli agenti

MilanoToday è in caricamento