rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Coldiretti: "E' allarme, troppi rifiuti abbandonati intorno a Milano"

Secondo l'associazione degli agricoltori, sono numerose le discariche (anche mini) abusive nei campi di periferia. Si trova di tutto, spesso rifiuti pericolosi o comunque inadatti all'abbandono

Milano è una città, ma in estrema periferia è anche campagna: con campi, cascine, terra incolta. E secondo la Coldiretti in quella fascia periurbana si trova di tutto. Un vero e proprio assedio di rifiuti. Anche pericolosi o comunque assolutamente non da abbandonare in luoghi non idonei. E' recentissima la scoperta di una discarica abusiva in via Rizzoli, vicino a Cascina Gobba. Ma secondo l'associazione degli agricoltori non è affatto un caso isolato.

Sono i gestori e i proprietari delle cascine a lamentarsi di più. Perché vivono quotidianamente questo territorio e lo presidiano con le loro attività. Raccontano che l'abbandono dei rifiuti è di solito nottetempo, col favore dell'oscurità. E si trova di tutto: da bottiglie e lattine a materassi e mobili, da carcasse di auto rubate ad amianto ed elettrodomestici.

La denuncia arriva soprattutto dalle cascine della periferia sud, come (per fare solo qualche esempio) la Battivacco in Barona o la Colombera in via Airaghi. "Gli agricoltori - dichiara Ettore Prandini di Coldiretti Lombardia - sono in prima fila, coltivano i campi e sono le sentinelle dell'ambiente". E a volte sono gli stessi proprietari delle cascine a "sobbarcarsi" l'onere di ripulire tutto: "Teniamo a questo territorio e lo sentiamo davvero nostro", racconta per esempio un florivivaista della periferia est. Ma occorre stare attenti: cogliere sul fatto chi sta abbandonando rifiuti pericolosi o illegali può tradursi in un rischio d'incolumità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti: "E' allarme, troppi rifiuti abbandonati intorno a Milano"

MilanoToday è in caricamento