menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più di 30 chilometri per buttare (illegalmente) i rifiuti della loro ditta: denunciati due uomini

Nei guai un 23enne e 35enne, dipendenti di una ditta del nord Milano e fermati a Buccinasco

Beccati con le mani nel sacco. Letteralmente. Due uomini - un 23enne e un 35enne, entrambi italiani - sono stati denunciati nei giorni scorsi dalla polizia locale di Buccinasco con l'accusa di gestione illecita di rifiuti dopo essere stati sorpresi a scaricare 60 sacchi pieni di immondizia accanto a un capannone di via dei Lavoratori. 

I guai per i due - che sono dipendenti di una ditta del nord Milano che si occupa di imballaggi - sono iniziati quando una pattuglia ha notato il loro furgone fermo in un'area abbastanza isolata. Così gli agenti hanno deciso di controllare di persona e hanno scoperto che i due stavano gettando i rifiuti della ditta per cui lavorano e che si trova a nord del capoluogo, a una trentina di chilometri da Buccinasco. 

A quel punto la Locale ha costretto i due a ripulire l'area, li ha obbligati a smaltire correttamente i rifiuti e ha sequestrato penalmente il furgone utilizzato per trasportare l'immondizia, che era composta da materiali di scarto dell'azienda, quindi imballaggi e cartoni.

"L’attenzione resta alta e, oltre ai controlli sul rispetto delle disposizioni anti covid, l’attività degli agenti e la costante presenza delle pattuglie permette di rispondere a tutte le esigenze del territorio", hanno fatto sapere dal comune di Buccinasco.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento