Rifiuti Lazio, Regione Lombardia non li vuole

La risposta dell'assessore Terzi all'invito di Clini: "Non se ne parla". Il ministero aveva individuato i siti: tra questi Lacchiarella

La regione Lombardia si oppone ufficialmente allo smaltimento dei rifiuti provenienti dal Lazio, a seguito della chiusura della discarica di Malagrotta. Lo ha comunicato Claudia Maria Terzi, assessore regionale all'ambiente, rivelando di avere ricevuto, nella mattinata dell'8 aprile, una nota del ministro Corrado Clini con la richiesta di trattare 350 tonnellate al giorno per 30 giorni.

Il ministero aveva già i ndividuato gli impianti: quello di Monza gestito dalla Corioni e quelli della Ecodeco di Lacchiarella (Mi), Giussago (Pv), Montanaso Lombardo (Lo) e Corteleona (Pv). L'assessore ha negato anche la possibilità che i rifiuti siano conferiti all'impianto A2A di Brescia.

"La legge nazionale parla chiaro - ha precisato la Terzi - è vietato smaltire i rifiuti solidi urbani in regioni diverse da quelle dove gli stessi sono stati prodotti, fatti salvi eventuali accordi infra-regionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento