Wc, frigoriferi, copertoni e altro: a Milano la discarica in strada tra gli alberi e le case

La denuncia da via de Predis: "Sversamenti quotidiani, servono le telecamere"

I rifiuti

Aprendo la finestra che affaccia sul retro del palazzo, lo spettacolo è desolante. Attorno a uno degli alberi della strada ci sono la rete di un letto e un frigorifero: qualcuno ha pensato bene di lasciarli lì e andare via, come se nulla fosse. E ogni giorno l'inventario cambia: dai water ai copertoni passando per mobili vecchi, secchi ricolmi di qualsiasi cosa e "semplici" sacchetti. 

Sì perché ormai da tempo chi vive in via Giovanni Ambrogio de Predis, alla Cagnola, è costretto a fare i conti con il degrado e l'immondizia, che stanno pian piano trasformando i marciapiedi in una sorta di mini discarica abusiva a cielo aperto tra le piante e le finestre delle abitazioni. 

"È una spiacevole e ripetuta cattiva abitudine, ormai quasi quotidiana", racconta un ragazzo che vive in un condominio di via Mac Mahon in un appartamento che affaccia proprio tra via De Predis e via Ajraghi. E le foto che ha scattato giorno dopo giorno raccontano effettivamente di quanto quella "cattiva abitudine" sia ormai un problema tanto per i residenti, quanto per Amsa. "Quasi quotidianamento segnalo i rifiuti e nel giro di pochi giorni vengono ritirati, ma purtroppo gli atti incivili stanno aumentando considerevolmente", sottolinea il ragazzo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chi di dovere si organizzi con appostamenti e contravvenzioni in loco e in più sarebbe necessaria l'installazione delle telecamere - l'appello del residente - perché questi atti oltre ad essere moralmente condannabili devono essere sanzionati in qualche modo". E il problema non è soltanto l'evidente carenza di igiene: "Se io volessi vendere il mio appartamento e facessi affacciare un potenziale acquirente dal balcone - conclude il giovane -, beh sicuramente la trattativa economia andrebbe a mio sfavore". Perché da quel balcone si vede davvero di tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento