Rimprovera due findanzati in atteggiamenti intimi durante il ramadan e viene accoltellato

Ora l'autore del tentato omicidio, che nel frattempo era fuggito in Spagna ma continuava a scrivere alla fidanzata, è stato arrestato dalla polizia: era rientrato in Italia per stare con lei

Repertorio

Aveva accoltellato un uomo con due fendenti al torace al termine di una lite verbale. A dare il via alla violenta litigata era stato il fatto che il ferito, un 32enne marocchino, si fosse permesso di rimproverare l'aggressore, un connazionale 21enne, e la fidanzata di quest'ultimo, una ragazzina italiana di 17 anni. L'uomo aveva redarguito la coppia dopo averla sorpresa in "atteggiamenti intimi" all'interno delle cantine di una palazzina in via Dei Cinquecento, in zona Corvetto a Milano. Un fatto insopportabile per il 32enne, ancor di più perché in corrispondenza della Festa islamica del Ramadan.

Il 21enne è stato arrestato a quasi cento giorni di distanza - i fatti sono avvenuti il 4 giugno alle 14.30 - dagli agenti del Commissariato Mecenate. E' accusato di tentato omicidio. Le indagini condotte dai poliziotti hanno permesso di accertare che il 21enne, con numerosi alias e precedenti penali per spaccio e detenzione di stupefacenti, quel pomeriggio era nelle cantine della palazzina, uno spazio utilizzato come abitazione di fortuna, con la sua fidanzata. Proprio nello scantinato era cominciata la violenta lite culminata con il ferimento il 32enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video: ecco il momento dell'arresto

Le indagini hanno accertato che il giovane aggressore, temendo di essere braccato dalla polizia, era scappato in Spagna. Quando ha creduto che le acque si fossero calmate, spinto proprio dalla relazione d'amore con la 17enne, ha deciso di rientrare in Italia. Per tutto il tempo della fuga non aveva mai interrotto i contatti con la ragazza attraverso cellulare e social network. Un atteggiamento che lo ha incastrato e gli è costato molto caro: la libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento