Sabato, 20 Luglio 2024
Adda / Cassano d'Adda / Via Isola Ponti

Ragazzo si tuffa nell'Adda e non riemerge, riprendono le ricerche

Al lavoro i vigili del fuoco con i nuclei specializzati

Riprendono mercoledì mattina le ricerche del ragazzo che si è tuffato nel fiume Adda, in prossimità di via Isola Ponti a Cassano d'Adda, nel tardo pomeriggio di martedì 9 luglio, e di cui si sono perse le tracce. Stando alle prime informazioni, il ragazzo è un 25enne di origini egiziane residente a Treviglio (Bergamo).

Il comando provinciale di Milano dei vigili del fuoco sta perlustrando le acque attraverso gli esperti dei nuclei Saf (fluviale) che stanno battendo le sponde da terrà, i Sapr (aeromobile a pilotaggio remoto) e i Tas (topografia applicata al soccorso). Utilizzati anche droni che sorvolano l'area a valle a partire dall'ultimo punto in cui è stato avvistato il giovane. 

Le forti correnti dell'Adda non rendono semplici le attività di soccorso per questo non è possibile per ora l'utilizzo di gommoni. Del bagnante non si ha ancora una identificazione precisa, l'unica traccia è rappresentata da uno zainetto ritrovato sulla sponda del fiume. Sul posto anche i carabinieri di Cassano d'Adda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo si tuffa nell'Adda e non riemerge, riprendono le ricerche
MilanoToday è in caricamento