Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Piazza del Popolo

Il battesimo finisce in rissa tra gli invitati e con 3 feriti e 2 arresti

La festa, ad Arluno, è degenerata e sono dovuti intervenire i carabinieri

Dalla festa alle botte, alle manette. Battesimo decisamente movimentato domenica sera ad Arluno, nel Milanese, dove l'appuntamento post celebrazione in chiesa è finito con due persone in manette e tre carabinieri feriti. 

Stando a quanto ricostruito e riferito dai militari, oltre dieci persone - donne e uomini, tutti cittadini romeni - si erano riunite nel cortile di un condominio di piazza del Popolo per una grigliata subito dopo l'incontro in chiesa. Verso mezzanotte, anche a causa dell'alcol, alcuni esponenti di due famiglie diverse avrebbero iniziato a discutere animatamente e sarebbe volato anche qualche colpo. Nel parapiglia un bimbo di 11 anni si è allontanato dal cortile, tanto che sono stati alcuni dei presenti a chiedere aiuto al 112. 

Sul posto sono così intervenute tre pattuglie dei carabinieri, che fortunatamente hanno ritrovato il bambino poco lontano, nascosto dietro una pianta. A quel punto, gli stessi militari sono andati a controllare cosa stesse succedendo sotto il condominio e la loro presenza non è stata accolta bene dagli invitati al battesimo. 

Ad avere la peggio sono stati tre carabinieri: due hanno riportato ferite guaribili in 10 giorni - trauma con distrazione al ginocchio per uno e policontusione per un altro -, mentre il terzo è finito in ospedale con ferite più lievi. Due uomini sono invece finiti in manette: sono un 30enne e un 24enne, fratelli, entrambi operai ed entrambi con precedenti, che devono rispondere dell'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il battesimo finisce in rissa tra gli invitati e con 3 feriti e 2 arresti

MilanoToday è in caricamento