Cronaca

Maxi rissa nel carcere di Bollate, detenuti si picchiano con spranghe di ferro: cinque feriti

La denuncia del sindacato Sappe: "Due sono finiti in ospedale, altri tre in infermeria"

Maxi rissa, domenica, nel carcere milanese di Bollate. A sfidarsi, secondo quanto denuncia il sindacato Sappe, sono stati “detenuti stranieri”. 

“La situazione è stata davvero pericolosa - il racconto del segretario regionale lombardo del sindacato autonomo polizia penitenziaria. Alfonso Greco -. I detenuti, di etnia albanese e marocchina, si sono affrontati con pezzi di legno e spranghe di ferro e solo grazie al massiccio intervento di una quindicina di unità della polizia penitenziaria si è potuto scongiurare il peggio”. 

Il bilancio finale è di cinque feriti: “Due sono dovuti ricorrere alle cure presso il nosocomoio cittadino - prosegue la nota del Sappe - e altri tre presso l’infermeria del carcere”. 

Tutti i detenuti coinvolti nella rissa - le cui cause sono ancora da accertare - sono stati immediatamente trasferiti in altre carceri per - sottolinea il sindacato - “opportunità e sicurezza”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa nel carcere di Bollate, detenuti si picchiano con spranghe di ferro: cinque feriti

MilanoToday è in caricamento