Cronaca

Rho: Agente Polfer muore per difendere la sua fidanzata

Salvatore Farinaro, 30 anni di Nola, è stato accoltellato ieri sera nel bar Metrò. E' stato ferito al collo da un coltello nel corso di una rissa, nata per difendere dalle molestie di un ex bancario, Cristian Giola, la sua fidanzata impiegata nel locale

Una lunga storia d'amore stroncata da una rissa. Ieri sera in un locale vicino la stazione di Rho un agente della Polfer è morto per difendere la fidanzata dalle molestie di un uomo "su di giri". La vittima è Salvatore Farinaro, 30 anni, nato a Nola ma residente a Milano.

Il molestatore è entrato nel bar Metrò insieme ad un amico intorno alle 21 e ha preso di mira Inna,
barista russa di 34 anni, fidanzata da anni con Salvatore. Ha iniziato a disturbarla mentre stava mangiando seduta a un tavolo con Yinxia Chen, proprietaria del locale da poco preso in gestione. Provata da quanto stava accadendo, la ragazza ha deciso di chiamare in suo soccorso il compagno.

L'agente Polfer Farinaro si è subito precipitato in via Meda. Erano circa le 22.20 quando è arrivato e, una volta sul posto, è nata una rissa finita in tragedia. Salvatore, infatti, è stato colpito da un fendente al collo sferrato da Cristian Giola, 31 anni, residente ad Inveruno. Ferito gravemente, è stato trasportato all'ospedale di Rho ma è morto poco dopo il suo arrivo.

"Non li avevo mai visti - ha spiegato la proprietaria del locale - erano fuori di testa e mezzi ubriachi. Quando sono entrati, hanno subito insultato ripetutamente Inna che era molto scossa. Per questo ha chiamato il fidanzato e poi c'é stata la rissa".

L'assassino è stato bloccato dai carabinieri mentre si stava allontanando dalla stazione, subito dopo il fatto, e non ha opposto resistenza. Accusato di omicidio volontario, si trova ora nel carcere milanese di San Vittore. Si tratta di un ex bancario che, da quanto emerso nel corso delle indagini, è in cura presso il Centro riabilitativo di accoglienza rhodense, in quanto "affetto da sindrome depressiva conseguente al licenziamento da parte della sua azienda". E forse anche per questo, ieri sera, in compagnia di un amico al momento ritenuto estraneo ai fatti, aveva deciso di affogare i dispiaceri nel bar vicino la stazione.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rho: Agente Polfer muore per difendere la sua fidanzata

MilanoToday è in caricamento