menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia

Polizia

Armato di coltello minaccia di morte il coinquilino, in un condominio in Porta Venezia

Un uomo è stato arrestato

Poteva finire male una lite scoppiata per futili motivi tra due coinquilini in uno stabile in via Lazzaro Spallanzani, zona Porta Venezia a Milano.

Intorno alle 2 di giovedì, in piena notte, le urla provenienti dall'appartamento che i due condividono aveva attirato l'attenzione di un vicino di casa, che avvertiva la polizia. Al loro arrivo, gli agenti trovavano in strada un uomo che, terrorizzato, raccontava loro cos'era accaduto.

Nell'abitazione in questione vivono lui, un americano di 51 anni, ed un brasiliano di 47. Il sudamericano - secondo il coinquilino - da alcuni giorni era molto strano, 'diverso'. Il culmine era stato raggiunto proprio la notte tra mercoledì e giovedì quando, senza un vero motivo, il 47enne avrebbe cominciato a minacciare di morte il 51enne. Armato di coltello urlava "io ti uccido, io ti uccido".

Lo statunitense, a quel punto, si è prima chiuso in bagno e poi è fuggito dalla finestra al secondo piano, perché aveva iniziato a sentire puzza di bruciato provenire dalla casa (il coinquilino stava dando fuoco ad alcuni fogli di carta). 

Dopo aver sentito la storia, gli agenti hanno raggiunto il brasiliano che si trovava ancora in casa, per lui, incensurato, è scattato l'arresto per violenza privata aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento