Cronaca San Siro / Via Privata dei Martinitt

Si spruzzano spray urticante e si trascinano a terra: violenta rissa tra due donne a Milano

Non è chiaro quale sia stato il motivo scatenante della lite. Secondo la ricostruzione degli agenti, le due avrebbero iniziato a discutere perché una di loro, l'italiana, ha chiuso il portone in faccia all'altra che, infastidita, ha reagito

Immagine di repertorio

Insulti, pugni, calci, spintoni e spray urticante. Non è mancato proprio niente nella rissa scoppiata tra due donne all'esterno di un condominio in via dei Martinitt, in zona De Angeli a Milano. Protagoniste dell'episodio una pregiudicata italiana di 40 anni e una colf ecuadoregna di 32. Alla fine della zuffa è stato necessario l'intervento del 118 e della polizia.

Non è chiaro quale sia stato il motivo scatenante della lite. Secondo la ricostruzione degli agenti, le due avrebbero iniziato a discutere perché una di loro, l'italiana, ha chiuso il portone in faccia all'altra che, infastidita, ha reagito verbalmente. La sua reazione ha scattenato la furia della quarantenne che ha riaperto il portone per affrontare la straniera. Pochi secondi e tra le due si scatena il putiferio: con l'italiana che abbatte e trascina a terra la ragazza ecuadoregna che per difendersi le espruzza dello spray urticante.

Quando arriva la polizia ognuna racconta una versione diversa. La quarantenne sostiene di aver copito la più giovane per errore, mentre aveva gli occhi chiusi per evitare il bruciore dovuto allo spray. Al contrario, la trentaduenne - che nel frattempo è stata raggiunta da un'italiana residente nello stesso condominio, sua datrice di lavoro - dice di aver spruzzato proprio per difendersi. Presentava diverse escoriazioni al ginocchio che sono state medicate dagli operatori del 118. Nessuna delle due è stata trasportata in ospedale e, per il momento, non c'è stata nessuna querela.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spruzzano spray urticante e si trascinano a terra: violenta rissa tra due donne a Milano

MilanoToday è in caricamento