Cronaca Lorenteggio / Piazza Tirana

La bottigliata in faccia gli fa 'esplodere' l'occhio: 29enne in prognosi riservata

Il colpo durante una rissa in piazza Tirana. Indaga la polizia

La rissa tra più persone, il suo intervento per portare pace - almeno a suo dire -, il colpo violentissimo e la corsa in ospedale. Notte di sangue quella tra martedì e mercoledì a Milano, dove un uomo di 29 anni è stato ricoverato in ospedale in prognosi riservata a causa di una bottigliata ricevuta in pieno volto. 

La violenza, stando a quanto finora ricostruito dalla Questura, è esplosa poco dopo la mezzanotte in piazza Tirana, al Giambellino. Ad avere la peggio è stato il 29enne - un cittadino marocchino con precedenti e irregolare in Italia - che è stato poi trasportato al pronto soccorso del Fatebenefratelli. Il coccio di una bottiglia di vetro gli ha causato la rottura del bulbo oculare sinistro e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi, anche se non dovrebbe essere in pericolo di vita. 

A ricostruire l'accaduto è stato lui stesso, ascoltato dagli agenti. L'uomo, visibilmente ubriaco, ha spiegato di essere intervenuto per cercare di fare da paciere in una rissa tra connazionali e di essere poi stato colpito con una bottiglia di vetro. Quando i poliziotti delle Volanti sono arrivati sul posto, però, non c'era più nessuno. Gli agenti stanno ora cercando di trovare riscontri al racconto della vittima e di trovare tracce utili che possano portare all'aggressore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bottigliata in faccia gli fa 'esplodere' l'occhio: 29enne in prognosi riservata

MilanoToday è in caricamento