Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Cascina Gobba / Via Olgettina

Rissa tra rom al San Raffaele: c'è una persona morta

Rissa sanguinosa tra due famiglie rivali per vecchi rancori: una delle persone picchiate è stata dichiarata clinicamente morta dopo esser stata presa a sprangate

Il campo rom di via Idro, "regno" dei Braidic

C'è un morto ucciso - pare - a sprangate dopo la maxi rissa tra famiglie rom scoppiata all'interno del San Raffaele di Milano, la mattina di mercoledì 6 novembre 2013. La vittima è Luca Braidic, 49 anni. 

L'uomo era stato ricoverato in prognosi riservata subito dopo la rissa ma col passare delle ore le sue condizioni sono apparse sempre più disperate fino entrare in coma irreversibile.

La polizia ha arrestato tutti i partecipanti, due dei Braidic (di 27 e 28 anni) e quattro dei De Ragna (di 18, 22, 27 e 46 anni).

Si tratta dei componenti di due famiglie rivali da tempo, i De Ragna e i Braidic (pochi mesi fa, di questi ultimi, era stato arrestato un loro esponente di spicco nel campo di via Idro, "Re Diego"), in lite per vecchi rancori.

Secondo quanto ricostruito dalla questura, attorno alle 11 si sono incontrati per caso in uno dei reparti e da un violento confronto verbale sono passati in breve alla rissa.

Sono arrivati alcuni parenti con delle spranghe ed è iniziata una lotta furiosa. Non è chiaro se fossero nel nosocomio per analisi o controllo o per la visita di qualche paziente. 

Anche un esponente della famiglia De Ragna è stato ricoverato, ma subito dimesso. Altri sono rimasti contusi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra rom al San Raffaele: c'è una persona morta

MilanoToday è in caricamento