Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Porta Genova / Piazzale Stazione Genova

La lite per la mascherina sul tram degenera: ragazzo pestato dal branco

Un 23enne in codice giallo in ospedale. La rissa nata sul tram per le mascherine non indossate

Foto repertorio

La discussione con il macchinista, l'intervento degli altri passeggeri, le botte e la fuga. Notte di violenza in Porta Genova a Milano, dove una lite su un tram è finita con un ragazzo ricoverato in ospedale in codice giallo. 

Stando a quanto appreso, tutto è iniziato poco dopo l'una quando quattro, cinque giovani sono saliti a bordo di un mezzo della linea 10 nel piazzale davanti alla stazione. Il conducente del tram ha chiesto al gruppo di indossare la mascherina anti covid - obbligatoria a bordo dei mezzi pubblici -, ma per tutta risposta i ragazzi avrebbero iniziato a sfidarlo e insultarlo. 

Sarebbero così intervenuti altri tre passeggeri - tre ventenni -, che avrebbero cercato di riportare la situazione alla calma, invitando gli altri a coprire naso e bocca così da poter ripartire. In un attimo, però, sarebbe esplosa la violenza e il branco si sarebbe avventato contro uno dei giovani dell'altro gruppetto, un 23enne turco. 

Ad avere la peggio è stato proprio lui. Soccorso dagli equipaggi di un'ambulanza e un'auto medica del 118, il ragazzo è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso del San Paolo, soprattutto a causa di un taglio al volto, poco sopra l'arcata sopraccigliare. Il macchinista e lo stesso 23enne sono poi stati ascoltati dalla polizia, che sta cercando di dare un volto e un nome agli aggressori, subito fuggiti dopo le violenze. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite per la mascherina sul tram degenera: ragazzo pestato dal branco

MilanoToday è in caricamento