Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Vermezzo / Via Guglielmo Marconi

Il muratore aggredito e preso a sprangate da alcuni colleghi

È successo a Vermezzo con Zelo nella serata di giovedì 29 luglio, ferito un operaio di 28 anni

Un muratore di 28 anni è stato preso a sprangate da alcuni colleghi. È successo in un capannone di via Guglielmo Marconi a Vermezzo con Zelo (hinterland Ovest di Milano) nella serata di giovedì 29 luglio.

Tutto è iniziato intorno alle 19:00 quando, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, alcuni lavoratori di diverse alcune ditte subappaltatrici si sono presentati davanti ai cancelli della società di Vermezzo per reclamare il pagamento di alcuni lavori edili. I muratori, secondo quanto ricostruito dai militari, avrebbero impugnato dei pezzi di ferro presenti nel piazzale e minacciato i titolari dell'azienda (un italiano di 50 anni e un egiziano 34enne) che si erano rifiutati di pagare tutto l'importo in quanto - a detta loro - i lavori non sarebbero stati svolti con la massima qualità.

La situazione si è subito fatta tesa e gli imprenditori si sono rifugiati all'interno del capannone, due dipendenti della società hanno cercato di mediare con gli altri muratori ma sono rimasti coinvolti in un tafferuglio. Il 27enne, più nel dettaglio, è stato colpito alle spalle con un tubo da cantiere e ha riportato diverse ferite lacero-contuse alla scapola, alla parte bassa del collo e al fianco destro. L'uomo è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Magenta e trattenuto per le cure del caso. Per il momento non è stato identificato l'autore della violenza ma da via della Moscova fanno sapere che sul caso sono in corso accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il muratore aggredito e preso a sprangate da alcuni colleghi

MilanoToday è in caricamento