menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il 51enne è ancora ricoverato al Policlinico

Il 51enne è ancora ricoverato al Policlinico

Rissa in via Voltri, arrestati tre cinesi

L'accusa è di lesioni gravissime: la vittima è un 51enne, non è in pericolo di vita ma è rimasto in coma per molte ore

Tre cittadini cinesi sono stati fermati dalla polizia, a Milano, con l'accusa di lesioni gravissime per aver picchiato un uomo di 51 anni, finito in coma per mezza giornata dopo un pestaggio. Quest'ultimo, pluripregiudicato per furto ed evasione, attorno alle undici di lunedì sera si è presentato già ubriaco nel bar "Il girasole" di via Voltri, in zona Ticinese. Ha chiesto di bere altro vino e per motivi ancora da chiarire - probabilmente solo a causa del tasso alcolico - ha iniziato a insultare il barista cinese di 18 anni.

Per un po' il giovane ha finto di non sentire, ma poi ha reagito ed è scoppiata una colluttazione alla quale hanno preso parte altri due connazionali di 20 e 30 anni. Il 51enne è stato colpito con pugni, calci e qualche bicchiere, fino a quando gli aggressori si sono fermati e hanno chiamato il 118 e la polizia. Al momento dell'intervento dei paramedici l'uomo sembrava avesse riportato solo qualche contusione, come dimostra la decisione di trasportarlo in codice verde all'ospedale San Carlo.

Quando però è arrivato nella struttura sanitaria, le sue condizioni sono peggiorate improvvisamente ed è entrato in coma per un'emorragia. L'ipotesi è che possa essere una reazione conseguente alle botte ricevute ma il nesso di causalità dovrà essere accertato dagli esami successivi. In ogni caso, il 51enne è stato trasferito al Policlinico, dove è rimasto privo di sensi fino a martedì pomeriggio, quando i medici hanno potuto constatare un miglioramento del quadro clinico tanto da escludere il pericolo di vita.

L'uomo non è ancora in grado di riferire quanto accaduto ma intanto le indagini vanno avanti. La prima chiamata d'aiuto arrivata in questura era stata dirottata ai carabinieri per competenza territoriale in quel momento, ma le indagini sono poi tornate nelle mani degli investigatori del commissariato Ticinese, che poche ore dopo hanno fermato i tre cinesi, tutti incensurati.

(Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento