Piazza Duomo, ristorante aperto nonostante i divieti: attività sospesa

Gli agenti della polizia locale hanno trovato 18 persone intente a bere e mangiare. Un altro intervento in una bancarella abusiva ha visto il sequestro di 800 chili di frutta e verdura

Durante questo secondo lockdwon la polizia locale ha trovato 18 persone intente a bere e mangiare all'interno di un ristorante dietro piazza Duomo, che era aperto nonostante i divieti. Al locale è stata sospesa la licenza per cinque giorni.

Violazioni del Dpcm a Milano

Gli agenti sono intervenuti anche in via Segneri sequestrando 800 chili di frutta e verdura (del valore commerciale di 3.500 euro circa) a due banchi abusivi. La merce recuperata è stata donata all’associazione Pane Quotidiano Onlus.

Un altro intervenuto ha visto la chiusura di tre circoli privati in zona Vigentino, Navigli e viale Monza, che stavano proseguendo le attività nonostante l’obbligo di chiusura in base all'ultimo Dpcm.

Infine, in una macelleria di via Padova - recidiva nelle violazioni delle norme anti assembramento e di quelle che impongono l'esposizione di cartelli con la capienza massima - il proprietario è stato denunciato per non aver rispettato una precedente sospensione dell’attività.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento