"Danni causati dal maltempo", mattina da incubo per i pendolari: maxi ritardi e treni nel caos

Mercoledì mattina complicato per i pendolari. Disagi e ritardi segnalati su diverse linee

Foto repertorio

Mercoledì mattina da incubo per i pendolari lombardi, che hanno dovuto fare i conti con treni con ritardi mostruosi o limitati nel percorso. 

I disagi sono iniziati all'alba, quando Rfi ha riscontrato diversi problemi alle infrastrutture. Trenord sul proprio sito ufficiale ha informato che sulle linee Saronno-Seregno-Milano-Albairate e Bergamo-Carnate-Milano "sono previsti ritardi fino a circa venti minuti a causa dei danni causati dal maltempo". 

Non va meglio per la Mantova-Cremona-Lodi-Milano, con un treno - il 2647 partito da Centrale alle 6.20 - che è rimasto a lungo fermo tra Rogoredo e Lodi per "danni provocati al treno a causa delle avverse condizioni meteo". 

La situazione più complicata sulla Alessandria-Mortara-Milano, dove la circolazione è stata a lungo sospesa per - spiega ancora Trenord - "le ripercussioni dei danni agli impianti di circolazione provocati dalle avverse condizioni meteorologiche". A causa di una grandinata che si è abbattuta soprattutto nella zona tra Abbiategrasso e Vigevano, i convogli sono rimasti a lungo fermi accumulando ritardi di oltre 100 minuti, mentre il 10500 - che doveva arrivare a Porta Genova alle 6.18 - è stato fermato nella stazione di Parola Lomellina.  

Alle 7 Trenord ha fatto sapere che "la circolazione dei treni riprende gradualmente" e "sono possibili ritardi di circa un'ora".

Foto da Fb - La grandinata a Vigevano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

grandine vigevano-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

Torna su
MilanoToday è in caricamento