Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Ritrovato il piccolo Marius: confuso e stanco, ma sta bene

Il piccolo scoperto a Poasco, nei pressi di San Donato. Non ricorda come ci sia arrivato; in stato confusionale e stanco, non ha però segni di violenza. Ha subito riabbracciato la famiglia

mariu

E' stato ritrovato a Poasco, piccola frazione di San Donato Milanese , Marius Vladun, il bambino romeno disabile di 11 anni scomparso a Milano mentre andava a scuola. Il piccolo è stato individuato alle 23 di giovedì dai carabinieri.

A notarlo è stato un uomo nei pressi del bar Bianchi, in via Unica, che lo ha visto aggirarsi in stato confusionale. Il bambino, che non presenta lesioni o violenze, ha detto di non ricordare come era arrivato fin lì. I carabinieri lo hanno prima portato in ospedale per una visita di controllo e poi a casa. "Non è mio figlio ma è come se lo fosse. L'ho cresciuto io" aveva detto ieri Leo L., patrigno di Marius Vladun, il bambino scomparso l'altro ieri mattina.

Lo aveva accompagnato a scuola la sorellastra maggiore di 17 anni, che aveva il compito di portare all'istituto anche la sorellina di 7. Arrivati all'ingresso dell'elementare in via dell'Arcadia 22, zona Gratosoglio, Marius aveva detto alla ragazza che sarebbe andato alla fermata del bus ad aspettare un amico, promettendo di entrare in classe con quest'ultimo poco dopo. Invece, quando nel pomeriggio di ieri la madre è andata a prenderlo, le maestre le hanno spiegato di non averlo visto entrare. La donna ha quindi denunciato la scomparsa al commissariato Scalo Romana, i cui investigatori hanno ascoltato il patrigno per ricostruire esattamente la dinamica e capire se in passato si erano già verificati episodi insoliti.

L'uomo, un manovale italiano di 37 anni incensurato, aveva spiegato di non aver mai ricevuto minacce o fastidi tali da lasciar ipotizzare un rapimento. Al momento della sparizione il piccolo Marius indossava una maglietta rossa, pantaloncini con la mimetica militare, scarpe da ginnastica, uno zainetto nero con un'immagine stampata di New York e la scritta Urban. I

l bambino ha un ritardo cognitivo visibile solo in parte nel lato sinistro del corpo (arti meno sviluppati e un orecchio più piccolo). Pertanto ieri gli investigatori non si erano sorpresi del fatto che i passanti non l'avessero ancora soccorso. Quindi l'ipotesi più accreditata è stata da subito quella dell'allontanamento volontario.

Del resto, già lo scorso ottobre Marius era sparito per circa tre ore prima di essere ritrovato nel parco di Rozzano. Non si esclude che l'altro ieri il bambino abbia perso l'orientamento e abbia tentato di tornare a casa a piedi, visto che la famiglia abita in via Costantino Baroni, a poco più di un chilometro dalla scuola.

I genitori di Marius si sono sposati nel 2004. La madre, una casalinga romena, ha quattro figli (avuti da due relazioni precedenti), mentre il patrigno italiano ha a sua volta una bambina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato il piccolo Marius: confuso e stanco, ma sta bene

MilanoToday è in caricamento