menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivolta in carcere durante lockdown per Covid: 12 condanne e 5 patteggiamenti

I fatti riguardano la rivolta del 9 marzo 2020 ad Opera

Sono stati condannati i detenuti di Opera che, il 9 marzo 2020, all'inizio del lockdown nazionale per Covid, avevano fatto scoppiare tumulti e disordini all'interno del penitenziario, come avvenuto anche in altre carceri tra cui, sempre a Milano, San Vittore e Bollate. I fatti più gravi avvennero invece a Modena.

Una sola posizione è stata stralciata dal gup Daniela Cardamone, in sede di udienza preliminare, rispetto agli iniziali ventidue detenuti imputati. Per quattro di loro è stato disposto il rinvio a giudizio (a maggio). Cinque hanno patteggiato pene fino a un anno e due mesi. Dodici, infine, le condanne con rito abbreviato, con pene fino a due anni e sei mesi.

Secondo le indagini coordinate dal pm Alberto Nobili, capo del pool antiterrorismo milanese, i ventidue detenuti avrebberro minacciato di morte alcuni poliziotti penitenziari che impedivano loro di uscire dalla propria sezione, e avrebbero spruzzato lo spray al peperoncino contro gli agenti; alcuni avrebbero poi incendiato alcuni materassi e oggetti di arredamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento