rotate-mobile
Cronaca Ortica / Via Arcangelo Corelli

Dalla rabbia per i biscotti ai materassi bruciati: ennesima rivolta al Cpr di via Corelli

Giornata agitata al centro permanente per i rimpatri di via Corelli. Sei in manette

La prima miccia alle 8.45, l'ultima scintilla dopo le 22. Lunga giornata di tensione quella di martedì al centro permanente per i rimpatri di via Corelli, la struttura che accoglie stranieri irregolari in attesa del rimpatrio e che già nei mesi scorsi è stata più volte teatro di rivolte degli ospiti. 

Stando a quanto appreso, i primi problemi sono iniziati alle 8.45, quando alcuni dei migranti hanno cominciato a protestare in sala mensa per la mancanza di biscotti. Nel Cpr è così entrata la polizia e due tunisini, come gesto dimostrativo, sono saliti sul tetto di un modulo e sono scesi soltanto un paio di ore più tardi dopo un lungo lavoro di mediazione portato avanti dai funzionari della Questura. 

In serata, però, è esplosa nuovamente la rabbia degli ospiti, ma di un altro modulo. Alcuni degli immigrati in attesa del rimpatrio - anche in quel caso si trattava di cittadini tunisini - hanno incendiato dei materassi, tanto che i responsabili della struttura e gli agenti hanno dovuto evacuare circa venti persone, spostate in un'altra ala della struttura. Tre uomini, tutti 30enni, sono stati soccorsi dal 118 - intervenuto sul posto con tre ambulanze e un'auto medica - sono stati accompagnati in codice verde al Policlinico per una lieve intossicazione dovuta ai fumi causati dal rogo. Mercoledì mattina, sei protagonisti delle proteste serali sono stati individuati dalla polizia e arrestati perché accusati proprio di aver dato fuoco ai materassi.

Per venerdì prossimo la "Rete Mai più lager - No ai Cpr", che da tempo si oppone al centro permanente per i rimpatri di Milano, sarà in piazza San Babila per chiedere - si legge in un comunicato - "la chiusura del Cpr di via Corelli e di tutti i Cpr". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla rabbia per i biscotti ai materassi bruciati: ennesima rivolta al Cpr di via Corelli

MilanoToday è in caricamento