Cronaca Ortica / Via Arcangelo Corelli

Dalla rabbia per i biscotti ai materassi bruciati: ennesima rivolta al Cpr di via Corelli

Giornata agitata al centro permanente per i rimpatri di via Corelli. Sei in manette

Una protesta fuori dal Cpr

La prima miccia alle 8.45, l'ultima scintilla dopo le 22. Lunga giornata di tensione quella di martedì al centro permanente per i rimpatri di via Corelli, la struttura che accoglie stranieri irregolari in attesa del rimpatrio e che già nei mesi scorsi è stata più volte teatro di rivolte degli ospiti. 

Stando a quanto appreso, i primi problemi sono iniziati alle 8.45, quando alcuni dei migranti hanno cominciato a protestare in sala mensa per la mancanza di biscotti. Nel Cpr è così entrata la polizia e due tunisini, come gesto dimostrativo, sono saliti sul tetto di un modulo e sono scesi soltanto un paio di ore più tardi dopo un lungo lavoro di mediazione portato avanti dai funzionari della Questura. 

In serata, però, è esplosa nuovamente la rabbia degli ospiti, ma di un altro modulo. Alcuni degli immigrati in attesa del rimpatrio - anche in quel caso si trattava di cittadini tunisini - hanno incendiato dei materassi, tanto che i responsabili della struttura e gli agenti hanno dovuto evacuare circa venti persone, spostate in un'altra ala della struttura. Tre uomini, tutti 30enni, sono stati soccorsi dal 118 - intervenuto sul posto con tre ambulanze e un'auto medica - sono stati accompagnati in codice verde al Policlinico per una lieve intossicazione dovuta ai fumi causati dal rogo. Mercoledì mattina, sei protagonisti delle proteste serali sono stati individuati dalla polizia e arrestati perché accusati proprio di aver dato fuoco ai materassi.

Per venerdì prossimo la "Rete Mai più lager - No ai Cpr", che da tempo si oppone al centro permanente per i rimpatri di Milano, sarà in piazza San Babila per chiedere - si legge in un comunicato - "la chiusura del Cpr di via Corelli e di tutti i Cpr". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla rabbia per i biscotti ai materassi bruciati: ennesima rivolta al Cpr di via Corelli

MilanoToday è in caricamento