Robecco, cane cade in un canale di scarico che porta al depuratore: il salvataggio

L'episodio nella mattinata di venerdì verso le 11:30. Sul posto i vigili del fuoco

Un cane che era rimasto incastrato in un condotto fognario è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco. È accaduto nella mattinata di venerdì 4 settembre a Robecco sul Naviglio, estrema periferia ovest di Milano.

L'animale si trovava all'interno della camera di un canale di scarico adiacente al Naviglio, del diametro di circa tre metri e pieno d'acqua. Presumibilmente - riferiscono i pompieri - era caduto nel Naviglio per poi finire dove è stato ritrovato. Ad intervenire sul posto dopo la segnalazione della presenza di un cane in difficoltà, le squadre di Legnano e Magenta con due automezzi.

I pompieri hanno calato uno dei loro uomini attraverso una griglia di ispezione. All'inizio l'animale, molto spaventato, ha cercato di divincolarsi e scappare continuando a nuotare. In un secondo momento invece si è fatto prendere senza opporre alcuna resistenza, forse anche provato dallo sforzo.

Dopo essere stato portato al sicuro, il cane, un esemplare di taglia medio-piccola che sembrerebbe da caccia, è stato affidato alle cure dei veterinari. Le sue condizioni di salute, riferiscono i soccorritori, sono comunque buone. La polizia locale di Robecco si occuperà di accertare la presenza di un chip che permetta di risalire ai proprietari; nel caso fosse assente verrà preso in consegna dal canile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento