Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Giovani della Lega choc: al falò tradizionale bruciano il fantoccio della Boldrini

Poi il coordinamento dei Giovani Padani si dissocia e, da Facebook, spariscono tutte le foto

Il fantoccio (Fb)

Militanti del Movimento Giovani Padani (il movimento giovanile della Lega) hanno dato fuoco a due fantocci che raffiguravano Laura Boldrini (presidente della Camera) e Paolo Gentiloni (presidente del consiglio) in piazza Einaudi a Busto Arsizio. E' accaduto nella serata del 25 gennaio durante la festa tradizionale della Gioeubia, che prevede appunto il rogo di un fantoccio. Una tradizione particolarmente sentita nell'Altomilanese.

Il gesto ha suscitato l'indignazione di molti. «A parte i toni vergognosi, è la totale mancanza di rispetto verso i cittadini che mi fa dispiacere», ha commentato per esempio Massimo Brugnone, consigliere comunale del Pd: «Oggi è un giorno di festa. È un giorno di comunità. In cui si mettono da parte le divisioni e da sempre ci si è stretti come fratelli che vivono insieme la nostra città. Spiace per la Lega Nord non sia così».

Successivamente i vertici del Movimento Giovani Padani si sono pubblicamente dissociati dal gesto: «Il Mgp - si legge in una nota - contrasta le pessime politiche del governo con la sola forza delle idee, non con atti di violenza». Tuttavia qualche leghista del Varesotto prova a difendere l'intenzione, spiegando che si trattava soltanto di «buttar via il vecchio e passare al nuovo» nell'anno elettorale. Intanto indaga la polizia. E dalla pagina Facebook del Mgp di Busto sono sparite tutte le foto che erano state pubblicate per annunciare il rogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani della Lega choc: al falò tradizionale bruciano il fantoccio della Boldrini

MilanoToday è in caricamento