rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca San Siro / Via Gignese

“Sbirri di merda”: il trapper Rondo da Sosa aggredisce gli agenti a Milano, denunciato

Ancora nei guai il trapper 20enne, fermato a Milano per un controllo

Insulti, minacce e un tentativo di aggressione. Ancora guai con la giustizia per Rondo da Sosa, il trapper 20enne - al secolo Mattia Barbieri - denunciato la scorsa notte a Milano con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.  

Per lui i guai sono iniziati verso l’una di notte, quando una volante ha deciso di controllare una Mercedes classe C nuova in via Gignese, zona Lotto. Alla guida c’era proprio il cantante 20enne - che nei mesi scorsi si era trasferito a Londra -, mentre accanto a lui un tunisino 21enne, segnalato in passato per droga.

Beat - Rapper di Milano: la musica delle nostre banlieue

I due, stando a quanto riferito dalla questura, hanno subito cercato di opporsi alle verifiche. Tanto che Rondo, che non ha mai preso la patente, avrebbe sfidato gli agenti al grido di “sbirri di merda, polizia bastarda a me non mi controllate”. Non contento, il trapper avrebbe poi cercato di colpire uno dei poliziotti, prima di essere immobilizzato. 

Rondo e l’amico, entrambi portati in questura, sono stati indagati per resistenza. La Mercedes - intestata al cantante - è stata sottoposta a fermo per tre mesi e al trapper è stata anche notificata una sanzione per la guida senza patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sbirri di merda”: il trapper Rondo da Sosa aggredisce gli agenti a Milano, denunciato

MilanoToday è in caricamento