Cronaca

Per noia incendiano l'altare e rubano l'ostia in chiesa: nei guai tre ragazzini di 11, 13 e 17 anni

Esclusa la pista satanica, i carabinieri hanno rintracciato i tre minori che hanno ammesso

Immagine di repertorio

Per gioco hanno prima bruciato gli angoli della tovaglia dell'altare della chiesa di Santa Maria Nascente a Settimo Milanese e poi, qualche giorno dopo, sono ritornati all'interno del tempio per rubare un'ostia consacrata.

Nei guai sono finiti tre ragazzini italiani di 11, 13 e 17 anni. I tre sono stati scoperti dai carabinieri, che li hanno denunciati per furto e danneggiamento. Anche se, vista la giovanissima età dei primi due ancora non imputabili, la denuncia riguarderà in prima persona solo il 17enne.

Gli episodi risalgono al 21 e al 25 settembre. Dopo la denuncia del parroco la prima pista, poi esclusa dalle indagini, era quella di un setta satanica. Una volta beccati, però, i ragazzini, tutti provenienti da famiglie normali, hanno ammesso l'accaduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per noia incendiano l'altare e rubano l'ostia in chiesa: nei guai tre ragazzini di 11, 13 e 17 anni

MilanoToday è in caricamento