rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Magenta

Il ladro che ruba tamponi covid da casa di un'infermiera: "Siamo stanchi e incazzati"

Il racconto degli infermieri di "CurAmi". È stata presentata denuncia ai carabinieri

Ha messo le mani tra la posta e ha fatto sparire i kit. Furto a casa di un'infermiera di Magenta, nel Milanese, che ha visto sparire dalla propria cassetta della posta dei kit di tamponi per il covid. A denunciarlo sono stati i professionisti di "CurAmi - infermiere a domicilio", un gruppo di camici bianchi che offre assistenza domestica ai pazienti.

"Il 23 marzo, tra le 15.45 e le 17, qualcuno ha rubato dalla cassetta della posta della nostra infermiera Stefania una confezione di kit di tamponi antigienici covid-19. Ora, non è tanto il danno economico, li ricompreremo, ma quello che è avvenuto è di una gravità inaccettabile", hanno sottolineato gli infermieri. 

"Non sappiamo chi sia la persona che ce li ha sottratti e che uso ne voglia fare. Qualsiasi utilizzo abbia in mente di fare è illegale. Perché questi kit e l’esecuzione di tamponi è fattibile solo da personale sanitario qualificato - hanno rimarcato i professionisti -. Chi ci ha sottratto la scatola ha compiuto un furto vero e proprio essendo considerata la cassetta della posta come un’abitazione privata" e per questo "abbiamo deciso di denunciare alle forze dell’ordine quanto accaduto e postare le foto della scatole e del kit affinché si sappia che se qualcuno vi propone un test del genere, potrebbe essere merce rubata".
 
"Siamo sconfortati, stanchi e anche molto incazzati, sì", lo sfogo degli infermieri. Che si sono poi rivolti direttamente al ladro: "Tu che hai messo le mani nella cassetta della posta altrui, vergognati. Tu che hai rubato qualcosa ad altri, ripetiamo rubato, vergognati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ladro che ruba tamponi covid da casa di un'infermiera: "Siamo stanchi e incazzati"

MilanoToday è in caricamento