menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Polanco

La Polanco

Ruby ter, la Polanco: "Se parlo andiamo tutti nella m... "

"Ok oggi sono nella m... ma andremo tutti nella m... se parlo". Questa la chiusa di un lungo messaggio che Marystell Polanco, una delle presunte "olgettine", ha inviato all'avvocato Niccolò Ghedini, legale di Silvio Berlusconi, per reclamare un aiuto economico da parte dell'ex Cavaliere

"Ok oggi sono nella m... ma andremo tutti nella m... se parlo". Questa la chiusa di un lungo messaggio che Marystell Polanco, una delle presunte "olgettine", ha inviato all'avvocato Niccolò Ghedini, legale di Silvio Berlusconi, per reclamare un aiuto economico da parte dell'ex Cavaliere.

Il messaggio è riportato in un'annotazione della polizia giudiziaria, depositata agli atti dell'inchiesta Ruby ter, il processo a Milano sul presunto giro di prostituzione ad Arcore. La Polanco lo aveva salvato in una cartella del suo telefono creata il 30 settembre 2014.

"Non ce la faccio più a tenere le vostre bugie - scrive in un altro passaggio - (Berlusconi, ndr) ha fatto della promesse quando ci ha detto di venire da voi a dire le bugie che mi hanno spaventata, mi ha usata e non lo posso più tenere dentro, non me ne frega di andare in galera per colpa di lui. Dirò tutto come sta, ho le prove, non si può essere così bastardi. Ci tiene alla politica? Ok oggi sono nella m... ma andremo tutti nella m... ". Alla minaccia l'avvocato Ghedini replica dicendo: "La invito a non contattarmi e comunque a non usare modi siffatti. Valuteremo azioni legali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento