Cronaca Duomo / Via Dante

Le spese altissime di Ruby: "Sproporzionate ai suoi redditi"

La vacanza da sogno alle Maldive, il party da 7 mila euro per il compleanno della figlia. Il sospetto: Berlusconi la paga

Ruby in tribunale

Spese del tutto sproporzionate ai propri redditi: è il risultato delle analisi degli investigatori su Karima El Marough, in arte Ruby, nell'ambito dell'inchiesta denominata "Ruby Ter". Secondo l'accusa, l'ex premier Silvio Berlusconi starebbe continuando a pagare (profumatamente) molte delle "olgettine" in cambio di "false testimonianze". In particolare, gli inquirenti ritengono che le ragazze, ai processi, abbiano reso testimonianze fin troppo sovrapponibili e con linguaggio inusuale stando il loro livello d'istruzione.

In particolare, Ruby avrebbe speso tra i 60 e i 90 mila euro per una vacanza alle Maldive per due persone, nonché 7 mila euro per il party di compleanno della figlia e altre spese in sartoria. Secondo gli investigatori, Ruby e le altre ragazze avrebbero ricevuto soldi in contanti da parte dell'ex premier attraverso un "factotum".

Tra gli altri casi, si è venuto a sapere quello di Barbara Guerra, che vive in una villa di Bernareggio (Monza): anche in questo caso si tratterebbe di un regalo di Berlusconi. La Guerra, alla vista delle forze dell'ordine che volevano perquisirle l'abitazione, si sarebbe rifiutata di aprire e l'avrebbe fatto solo all'arrivo dei vigili del fuoco.

Tra i perquisiti anche l'avvocato Luca Giuliante, che secondo gli investigatori avrebbe gestito le richieste di denaro. Interrogato per molte ore Giuseppe Spinelli, il commercialista che - ai tempi delle cene di Arcore - gestiva i passaggi di denaro. Secondo gli investigatori, adesso questo ruolo non lo avrebbe più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le spese altissime di Ruby: "Sproporzionate ai suoi redditi"

MilanoToday è in caricamento