rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Accompagna il figlio a Milano e sparisce: uomo fermato per l'omicidio di Sabrina

Di Sabrina non si aveva tracce dal 15 agosto. L'auto trovata carbonizzata a Crema

Il pranzo al quale non è mai arrivata, la sua auto carbonizzata nelle campagne e il figlio lasciato lì, a casa di amici a Milano. È stata uccisa Sabrina Beccalli, la donna di 39 anni di Crema sparita nel nulla dal giorno di Ferragosto. 

L'ultima sua traccia certa portava sotto la Madonnina. Il 15 agosto mattina, infatti, la 39enne aveva accompagnato il figlio Omar, di 15 anni, da alcuni amici con cui il giovane era poi andato in una piscina in provincia di Bergamo. Lì era attesa per pranzo anche Sabrina, che però non si era mai presentata. Qualche ora dopo la sua Panda era stata trovata completamente carbonizzata a Vergonzana, in provincia di Crema. Sul sedile posteriore della vettura c'era il corpo di un cagnolino, che però non sarebbe della giovane mamma. 

Mercoledì mattina i carabinieri hanno fatto sapere di aver fermato un uomo accusato di omicidio e distruzione di cadavere. Sarebbe stato lui a uccidere la giovane mamma e a far sparire il corpo. A incastrarlo ci sarebbero alcune immagini che lo ritraggono alla guida della Panda.

In campo per le ricerche c'erano vigili del fuoco, carabinieri, poliziotti, cani e droni, ma non si erano mai visti grossi spiragli di speranza. "Ci siamo fatti l'idea che l'abbiano uccisa", il triste presentimento confidato dalla sorella di Sabrina ai giornalisti nelle scorse ore. "Era felice e aveva appena trovato un nuovo lavoro - aveva raccontato la donna -. Contattate i carabinieri se l'avete vista, anche venerdì sera o notte".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accompagna il figlio a Milano e sparisce: uomo fermato per l'omicidio di Sabrina

MilanoToday è in caricamento