rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

No green pass, Sala. "Percorso va concordato, altrimenti cortei incontrollabili"

Così il sindaco di Milano ha commentato l'andamento delle ultime manifestazioni contro la certificazione verde

"Se non si indica dove si va, il corteo è incontrollabile, a meno che non si ricorra alla forza, ma non credo sia il caso". Queste le parole del sindaco Beppe Sala a commento delle ultime manifestazioni contro il green pass a Milano.

"Bisogna (sempre) indicare il percorso e concordarlo - ha detto il primo cittadino al campus del Politecnico-Bovisa di via Durando, a margine dell'evento 'Women's Forum G20 Italy: Humanising the cities of the future: the Champions of inclusive green', rispondendo ai giornalisti sul corteo - non autorizzato - contro la certificazione verde di sabato che, ha sottolineato Sala, in questo senso "è l'unica eccezione vista in questi anni".

La protesta - la 13esima organizzata a Milano contro il green pass - si è svolta - ancora una volta - senza che il percorso fosse stato preavvisato: tra questura e manifestanti, infatti, non era stato trovato un accordo, perché i no green pass chiedevano di revocare i Daspo emessi nei confronti di alcuni di loro e di poter passare vicino ad alcuni luoghi ritenuti sensibili, come via Fatebenefratelli, le sedi di sindacati e le redazioni di giornali. 

Dopo il corteo in centro di sabato, una quarantina di persone verranno denunciate per interruzione di servizio pubblico, violenza privata, istigazione a disobbedire alle leggi e manifestazione non preavvisata. Negli attimi più concitati della manifestazione le forze dell'ordine avevano arrestato un 20enne romeno e un 58enne italiano. Altre 8 persone, invece, erano state denunciate a piede libero per gli stessi reati nella giornata di domenica. Sono circa un centinaio, invece, i manifestanti che erano stati identificati dalle forze dell'ordine.

L'orda dei manifestanti in Duomo

Momenti di tensione tra polizia e manifestanti

L'orda Novax in centro a Milano

I manifestanti, circa 10mila persone riunitesi senza preavviso, avevano attraversato il centro tentando, senza riuscirci, di avvicinarsi alla Regione Lombardia, alla sede del Corriere della Sera e alla Cgil. Al termine del corteo si erano verificati alcuni piccoli tafferugli tra polizia e manifestanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No green pass, Sala. "Percorso va concordato, altrimenti cortei incontrollabili"

MilanoToday è in caricamento