rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Chinatown / Via Arnolfo di Cambio

Un milione di euro in 6 mesi: la sala scommesse abusiva, gestita da una donna

Scoperta sala scommesse abusiva a Milano, in zona Chinatown

C'erano i computer per piazzare le puntate. C'era il pc "centrale" per gestire tutti gli altri. E c'era anche un sistema di video sorveglianza per tenere lontani occhi indiscreti. Ma, piccolo particolare, non c'era nessuna autorizzazione. 

I carabinieri della compagnia Milano Duomo, martedì sera, hanno scoperto e sequestrato una sala scommesse totalmente abusiva in via Arnolfo di Cambio, in zona Chinatown. I militari, impegnati in dei servizi di controllo nel quartiere, hanno notato uno strano viavai da un'abitazione al piano terra di un condominio e hanno deciso di controllare a fondo. 

È bastato poco per scoprire che all'interno era stato allestito un vero e pronto punto scommesse. Al tavolo, ognuno al suo computer, sono stati trovati sei giocatori - tutti cinesi tra i 46 e i 67 anni -, mentre a gestire le operazioni c'era una 54enne, anche lei cinese, che aveva un pc centrale per "guidare" tutti gli altri. La donna e il locatario sono stati denunciati per esercizio abusivo di attività di gioco d'azzardo, mentre gli altri sei rispondonio dell'accusa di partecipazione a gioco d'azzardo. 

I carabinieri hanno poi ricostruito che, in caso di vincite, era proprio la signora a dare in contanti ai giocatori le eventuali cifre ottenute con le scommesse. In sei mesi, stando ai movimenti di un conto bancario intestato alla 54enne, da lì sarebbe passato almeno un milione di euro. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un milione di euro in 6 mesi: la sala scommesse abusiva, gestita da una donna

MilanoToday è in caricamento