Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Crac San Raffaele, in manette l'ex direttore amministrativo

Mario Valsecchi, ex d.a. dell'ospedale, è stato arrestato: avrebbe ricevuto 4 milioni di euro in "bustarelle" da imprese edili che gonfiavano le fatture

L'ospedale San Raffaele è in una bufera finanziaria

Un altro arresto nell'inchiesta sul fallimento del San Raffaele: oggi è stato posto in stato di fermo Mario Valsecchi, ex direttore amministrativo dell'ospedale. E' accusato di sei episodi di bancarotta nell'ambito del crac finanziario della struttura ospedaliera. Insieme a lui, sono ci sono due nuovi indagati: si tratta di due imprenditori di Vicenza, tra cui Fernando Lora, che avrebbero sovraffatturato i costi a carico dell'ospedale per poi retrocedere i soldi agli ex vertici del San Raffaele sotto forma di buste di contanti e bonifici per un totale di 4 milioni di euro.

Valsecchi sarebbe stato arrestato anche a causa delle dichiarazioni di Pierino Zammarchi, costruttore edile che lavorava con il San Raffaele e anche lui indagato, il quale avrebbe spiegato agli inquirenti di non essere stato l'unico a restituire bustarelle ai capi del San Raffaele, tramite l'ex amministratore delegato Mario Cal, suicidatosi a luglio.

Questo meccanismo, secondo gli inquirenti, veniva utilizzato anche dagli imprenditori vicentini Fernando Lora e Paolo Freschi. I soldi potrebbero essere stati consegnati a Lugano ad un emissario di Pierangelo Daccò, incarcerato nelle scorse settimane. Per ora gli indagati sono 8, tutti per associazione a deliquere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crac San Raffaele, in manette l'ex direttore amministrativo

MilanoToday è in caricamento