Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

San Zenone, ingegnere disoccupato e disperato rapina Autogrill: arrestato

Due violenti pugni in faccia alla cassiera dell'Autogrill per non pagare delle sigarette. In manette è finito un 39enne residente a Milano. Ingegnere, disoccupato, con problemi psichiatrici. Ha patteggiato 18 mesi

Un ingegnere di 39 anni, originario di Foggia ma residente da tempo nel capoluogo lombardo, disoccupato, è stato arrestato la scorsa notte dalla polizia stradale di Guardamiglio (Lodi) alla barriera di Milano Sud dell'autostrada del Sole con l'accusa di aver compiuto una rapina nell'autogrill di San Zenone Est,

L'uomo aveva sferrato due violenti pugni alla cassiera, una 58enne di Lodi, per non pagare un pacchetto di sigarette.

Incensurato, si è giustificato in Tribunale a Lodi sostenendo di essere senza denaro perché non ha lavoro e di essere orfano dei genitori, e di aver anche sospeso da qualche tempo le cure psichiatriche cui era sottoposto. Ha patteggiato 18 mesi per rapina impropria, pena sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Zenone, ingegnere disoccupato e disperato rapina Autogrill: arrestato

MilanoToday è in caricamento