menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La moschea in via Maderna (foto Mesa/MilanoToday)

La moschea in via Maderna (foto Mesa/MilanoToday)

Moschee a Milano, in arrivo la sanatoria

Si esclude di costruirne una nuova in tempo per Expo

In attesa della delibera sul bando per i luoghi di culto, sono trapelate in questi giorni due indiscrezioni. La prima è che non si farà in tempo a realizzare - da "zero" - una moschea in vista di Expo 2015. La seconda, forse correlata, è che il comune di Milano starebbe cercando il sistema per regolarizzare appieno luoghi di culto e preghiera islamica attualmente esistenti, in modo da renderli adatti a chi vorrà pregare proprio nel 2015.

Una sorta di "sanatoria" che dovrebbe riguardare la moschea al confine tra Segrate e Milano (via Fratelli Cervi), fondata nel 1988, quella di via Meda 9, fondata nel 1989, e quella di via Maderna, in zona Salomone-Mecenate, che aveva suscitato molte polemiche perché, mentre era in costruzione, era spuntato un tetto a cupola mai autorizzato.

Ma il comune potrebbe sanare anche la moschea di Cascina Gobba, costruita senza autorizzazioni ma rispettando appieno le norme. Verrà invece, con tutta probabilità, chiuso il centro di viale Jenner.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento