Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Nuovo allarme inquinamento nel Lambro: schiuma a Monza

La schiuma è comparsa il 6 dicembre ma è stata avvistata anche ieri. Il presidente Allevi: "Episodi da condannare". Si cercano i colpevoli

E' di nuovo all'arme inquinamento nel Lambro. Dopo la catastrofe ecologica che ha interessato il fiume nel mese di febbraio, lo scorso 6 dicembre due diversi episodi sono stati registrati nel Lambro.

Il primo episodio si è verificato a Briosco, in frazione Fornaci, dove sono intervenuti gli agenti di Polizia Provinciale e i tecnici del Settore Ambiente e dell'ARPA , insieme e ai Sommozzatori della Protezione civile per un inquinamento verosimilmente causato da idrocarburi.

Il secondo è stato individuato più a valle: si tratterebbe di un altro sversamento, probabilmente verificatosi da un collettore nella zona industriale di Monza tra Arcore e Villasanta, che ha provocato la formazione di una spessa coltre di schiuma bianca sulla superficie. Dalle analisi effettuate sulla sostanza è stato confermato che si tratta di detersivo.

Guarda il video



"Ancora una volta cercheremo i colpevoli di questo ennesimo ignobile episodio assicura Luca Talice, assessore alla Sicurezza e Polizia Provinciale "mentre continua il presidio capillare del territorio per evitare nuovi allarmi".

Il presidente della Provincia di Monza, Dario Allevi: "Il Lambro non è la pattumiera della Brianza, ma una risorsa del territorio. E' necessaria, però, una maggiore responsabilità e coscienza ambientale da parte di tutti per lavorare seriamente alla sua riqualificazione - ha dichiarato -. I continui episodi degli ultimi mesi sono da condannare quali veri e propri attentati al patrimonio naturale della Brianza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo allarme inquinamento nel Lambro: schiuma a Monza

MilanoToday è in caricamento