rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Adesione massiccia allo sciopero, Milano in ginocchio

Treni in pesantissimi ritardi già a partire dalle 19 di giovedì (nonostante l'agitazione iniziasse alle 21); metrò chiuso; traffico e ingorghi verso le vie del centro

Le previsioni di molti alla vigilia sembrerebbero essere azzeccate. Lo sciopero indetto da diverse sigle sindacali per protestare contro la manove del governo Monti sta mettendo in ginocchio Milano.

Già nella serata di giovedì i treni (nonostante i convogli sarebbero dovuti essere garantiti fino alle 21) hanno accumulato pesanti ritardi fin dalle 19. A Rogoredo e in stazione centrale diverse carrozze sono partite stipate di pendolari. Enormi difficoltà ci sono state per raggiungere Bologna e le città limitrofe.

E la mattina di venerdì l'agitazione è stata pienamente confermata. Metrò chiuso (decine di persone, per esempio, sono rimaste "spiazzate" all'entrata della linea gialla a San Donato, con addirittura segnalate scene d'isteria), e traffico "monstre" di auto che si sono riversate nelle vie del centro per raggiungere gli uffici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesione massiccia allo sciopero, Milano in ginocchio

MilanoToday è in caricamento