rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Sciopero treni in corso, la situazione: 99% dei convogli cancellati

Secondo l'Orsa, il 99% dei convogli è stato cancellato. Ritardi anche prima dell'inizio dell'agitazione

99 treni su 100 cancellati. E' il bilancio dello sciopero dei macchinisti e del personale viaggiante di Trenord indetto dal sindacato Orsa nella giornata del 21 marzo 2018, ufficialmente partito alle 9 di mattina e che terminerà alle 17. Lo rende noto lo stesso sindacato, il più rappresentativo dei lavoratori di Trenord (quasi il 40% è iscritto).

Lo sciopero è stato indetto per protestare contro la politica del personale: poiché mancano macchinisti e capitreno, quelli che ci sono vengono costretti a molte ore di straordinario, superando le 38 ore settimanali previste dal contratto nazionale. E questo nonostante Trenord abbia recentemente reclutato 200 lavoratori pronti a entrare in servizio. 

I disagi sono iniziati ben prima delle 9 con ritardi di "peso", che hanno provocato cancellazioni impreviste. La normativa prevede infatti cheun treno in viaggio all'inizio dello sciopero (le 9 in questo caso) può essere soppresso se il treno deve arrivare a destinazione oltre un'ora dopo l'inizio d'agitazione (quindi oltre le 10). 

E' possibile che i disagi si protraggano anche dopo le 17, cioè dopo la ripresa "normale" del servizio in seguito alla fine dello sciopero, sempre per gli stessi motivi. Nella mattinata del 21 marzo continuavano a funzionare regolarmente soltanto i bus sostitutivi del treno Malpensa Express da Milano Cadorna. E i disagi del mattino sono aumentati a causa di un guasto nei pressi di Rovato che ha rallentato la circolazione dalle 4.40 alle 6.30 del mattino, con ritardi fino a 80 minuti e sei regionali limitati nel percorso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero treni in corso, la situazione: 99% dei convogli cancellati

MilanoToday è in caricamento