rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Crespi, sciopero della fame per liberazione fratello Ambrogio

Il sondaggista in sciopero della fame dopo l'arresto del fratello Ambrogio, nell'ambito dell'inchiesta sui rapporti tra 'ndrangheta e politica

Luigi Crespi, noto sondaggista, ha cominciato uno sciopero della fame per chiedere la scarcerazione del fratello Ambrogio, arrestato il 10 ottobre nell'indagine che ha portato in carcere anche l'assessore lombardo Domenico Zambetti, accusato di aver comperato voti dalla 'ndrangheta. '

'Oggi (lunedì 12 novembre, ndr) - ha spiegato Crespi - smetto di mangiare e chi mi conosce sa quanto mi costi, oggi inizio uno sciopero della fame per protestare, per reagire all'arroganza e alla violenza di una legge senza legalità. Tornerò a sedermi a tavola e a mangiare quando potrò farlo con mio fratello Ambrogio, detenuto da innocente in un carcere di massima sicurezza".

Per la liberazione di Ambrogio Crespi è stato aperto un blog e organizzata una petizione online.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crespi, sciopero della fame per liberazione fratello Ambrogio

MilanoToday è in caricamento