Cronaca

Sciopero delle farmacie a Milano giovedì 29 marzo

La protesta contro il decreto liberalizzazioni del governo Monti

E' stato confermato lo sciopero delle farmacie nazionale indetto da Federfarma per protestare contro il decreto liberalizzazioni del governo Monti. 

“Federfarma, che aveva inutilmente chiesto al Ministro della Salute un incontro sugli aspetti critici del provvedimento - spiega il presidente di Federfarma Annarosa Racca -, ha proclamato una giornata di chiusura delle farmacie per il prossimo giorno 29 e ha convocato l’Assemblea nazionale per adottare ulteriori iniziative di carattere sindacale. In ogni caso, sta assumendo iniziative legali a tutela delle farmacie associate”.

Racca continua: “Federfarma non protesta contro l’ammodernamento del servizio farmaceutico e del Paese ma per un’interpretazione ministeriale che va a stravolgere e ad appesantire gli effetti di alcuni commi dell’art. 11, in particolare il comma 17. L’interpretazione del ministero ignora tutte le letture elaborate da Camera e Senato e dai loro Servizi Studi. Ignora, in pratica, il Parlamento e le interpretazioni sulle basi del quale le Camere hanno approvato il decreto”.

In sostanza, si paventa il rischio chiusura per centinaia di farmacie. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero delle farmacie a Milano giovedì 29 marzo

MilanoToday è in caricamento