rotate-mobile
Cronaca

Arriva Lady Gaga e la città si blocca: sciopero dei mezzi (e addetti treni)

Le maggiori sigle sindacali aderiscono allo sciopero nazionale del trasporto pubblico: mezzi Atm fermi dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino a fine servizio di martedì. E si fermano anche addetti pulizie treni

Due giorni di scioperi. Probabili lunghe code, traffico "monstre" (a livelli di pre Area C) e nervi dei milanesi molto tesi. 

Martedì 2 ottobre, infatti, è stato confermato (proclamato a fine luglio) lo sciopero nazionale del trasporto locale. Non solo: anche i convogli Trenord potrebbero andare a rilento tutta la giornata. 

La congestion charge, da parte del Comune, è stata sospesa. I mezzi potrebbero essere fermi dalle 8.45 fino alle 15 e dalle 18 fino alla fine del servizio. 

Hanno aderito tutte le maggiori sigle sindacali, quindi l'astensione del lavoro si prevede massiccia. 

Braccia incrociate per Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti e Faisa-Cisal. Si protesta per il mancato rinnovo del contratto scaduto nel luglio 2007. 

"Un nuovo contratto - dicono i sindacati -, sarebbe il riconoscimento del diritto degli autoferrotranvieri alla difesa dell'occupazione, del reddito, della quantità e della qualità del servizio offerto". 

Ma non è tutto. In concomitanza con il concerto di Lady Gaga, dalle 21 di martedì fino alle 21 di mercoledì, si fermeranno gli addetti ai servizi ferroviari di pulizie, accompagnamento notte e ristorazione a bordo treno. Nonostante il tempo incerto, saranno giornate "caldissime". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva Lady Gaga e la città si blocca: sciopero dei mezzi (e addetti treni)

MilanoToday è in caricamento