Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Stazione Centrale / Via Fabio Filzi

Sciopero dei taxi: Uber risponde con sconto del 20%

La startup di San Francisco ha abbassato le proprie tariffe del 20% in occasione dello sciopero dei taxi di mercoledì 11 giugno

Tassisti contro Uber. E Uber risponde. Nella giornata di mercoledì 11 giugno, in cui è stato indetto lo sciopero «internazionale» dei tassisti, la società che gestisce il noleggio di Ncc ha abbassato le proprie tariffe del 20%. L’annuncio è arrivato direttamente dalla startup di San Francisco tramite una e-mail inviata a ogni suo iscritto.

È muro contro muro. I tassisti delle grandi città europee contestano alla società che gestisce il noleggio di auto con conducente il fatto di agire in maniera “illegale”. Non solo, i tassiti milanesi parlano di uno sciopero per «difendere le legalità e il servizio pubblico, per non cedere un settore a una multinazionale (Uber pop) che punta ai ricavi e non al servizio, senza nemmeno pagare le tasse in Italia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei taxi: Uber risponde con sconto del 20%

MilanoToday è in caricamento