menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta in piazza Scala

La protesta in piazza Scala

Milano: sciopero "selvaggio" dei tassisti contro Uber

Sciopero "selvaggio": le auto rispondono alle chiamate ma poi non si presentano dai clienti. Centralini "roventi" di proteste

E' difficoltoso in queste ore trovare un taxi a Milano. 

I taxisti, infatti, stanno mettendo in atto uno sciopero non programmato, "selvaggio", mercoledì 29 gennaio (le foto della protesta). Gli autisti che vogliono prendere servizio vengono "fermati" dagli altri e presi a male parole. Una delegazione, controllata a vista dalla polizia, è davanti a Palazzo Marino. Alcuni hanno incontrato l'amministrazione: qui il resoconto.

Coloro che protestano accettano le chiamate, ma poi non si presentano all'indirizzo dei clienti. Disertati i parcheggi di stazioni e aeroporti. 

Il risultato: centralini dei radiotaxi intasati dalle proteste, impossibilità di smaltire nuove corse e pesanti disagi per chi arriva o parte da stazioni e aeroporti. I tassisti protestano contro gli accordi tra Comune e il nuovo servizio di auto con conducente Uber, il sistema che permette, attraverso smartphone, la prenotazione di una macchina con autista. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento