Sciopero Trenord 11 maggio, circolazione treni a rischio dalle 9 alle 17: le informazioni

L'agitazione è stata indetta da diverse sigle sindacali del settore, comprese le più importante e numerose: si annunciano, quindi, disagi importanti. Tutte le informazioni sullo sciopero

Si annunciano disagi - Foto repertorio

Otto ore di stop forzato. Quasi tutte le sigle sindacali, comprese le più grandi, dalla stessa parte della barricata. E una nuova protesta, a meno di due mesi dall’ultima.

Si preannuncia un mercoledì difficile per tutti i pendolari lombardi il prossimo 11 maggio, il giorno scelto dai lavoratori Trenord per incrociare le braccia. Lo sciopero, come informa il sito del ministero dei trasporti e delle infrastrutture, è stato proclamato il 15 aprile scorso da Cgil, Cisl, Uil, Fast ferrovie, Ugl, Faisa-Cisal e Orsa. 

La protesta, secondo le prime informazioni fornite dagli stessi sindacati, andrà in scena dalle 9 alle 17 di mercoledì 11 maggio e Trenord dovrebbe prevedere la solita fascia di garanzia mattutina per cercare di ridurre, per quanto possibile, i disagi. 

L’adesione allo sciopero, dato l’ok di quasi tutte le sigle, potrebbe essere molto alta e i disagi potrebbero essere consistenti, di sicuro più pesanti di quelli registrati lo scorso 18 marzo, data dell’ultima agitazione dei lavoratori Trenord

Al momento, sul sito ufficiale della società non ci sono comunicazioni riguardo allo sciopero né ad eventuali fasce di garanzia. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento