rotate-mobile
Scioperi

Sciopero generale 8 marzo: treni, metro e autobus a rischio per 24 ore. Tutti i dettagli

Tutte le informazioni e gli orari dello sciopero generale dell'otto marzo 2019: le info

L'8 marzo si avvicina. Sarà la festa della donna, sì, ma sopratutto una giornata di manifestazioni e sciopero. I sindacati hanno proclamato infatti lo sciopero generale venerdì 8 marzo a Milano. Obiettivo? Rivendicare più diritti e più uguaglianza per le donne. Aderiscono Usb, Usi Ait, Cub, Sgb e Usi, perciò il rischio paralisi nei trasporti è concretissimo.

Sciopero 8 marzo: fermi treni, metro e bus

I treni (Trenitalia, Italo e Trenord) e aerei potrebbero restare al palo da mezzanotte, per 21 ore. Anche il trasporto locale, stando a quanto annunciato dai sindacati, potrebbe fermasi per 24 ore. A Milano - gli orari della metro - potranno quindi fermarsi metropolitane, autobus e tram di Atm per tutta la giornata, con due fasce di garanzia

I tassisti non scioperano l'8 marzo

I taxi non si fermano. "Comunichiamo - scrivono le associazioni di categoria - che il suddetto sciopero non riguarda i taxi di Milano e del bacino aeroportuale lombardo, che presteranno servizio regolarmente. In occasione della Festa della Donna, i taxi saranno come di consueto a disposizione dell'utenza, con una particolare attenzione alle signore che in questa giornata dovranno spostarsi per lavoro o per svago".

Manifestazioni femministe e motivi dello sciopero

Nello stesso giorno sotto la Madonnina si terrà anche il corteo dell'orgoglio femminista, organizzato - come sempre - proprio da "Non una di meno"

"Lo sciopero nasce dalla necessità di rimettere al centro del discorso le disuguaglianze e la violenza di genere, in tutte le forme attraverso le quali pervadono l’intero arco della vita delle donne", spiega in una nota "Non una di meno", che si ritroverà in piazza per il classico corteo.

8 marzo, corteo a Milano

"Uno sciopero dalle attività produttive e dai consumi, dal lavoro domestico e di cura, che ancora troppo spesso grava in via esclusiva sulle donne, siano esse native o migranti, che fungono da ammortizzatore sociale di un welfare sempre più privatizzato. Uno sciopero per dire basta alla violenza sulle donne, ai femminicidi, alle discriminazioni di genere e alle molestie nei luoghi di lavoro. Per il riconoscimento ed il finanziamento dei Centri Antiviolenza ed il sostegno economico per le donne che denunciano le violenze".

Foto - La locandina dello sciopero

sciopero non una di meno 8 marzo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale 8 marzo: treni, metro e autobus a rischio per 24 ore. Tutti i dettagli

MilanoToday è in caricamento