rotate-mobile
Cambia tutto

Ecco perché a Milano non ci sarà più sciopero dei mezzi Atm

Metro, bus e tram saranno regolari: resta valido lo sciopero dei treni Trenord. La decisione del prefetto è stata quella di precettare i lavoratori del Gruppo Atm

A Milano non ci sarà più lo sciopero dei mezzi Atm in programma per giovedì 11 aprile 2024. Il Prefetto Claudio Sgaraglia ha scelto di precettare i lavoratori del Gruppo Atm intenzionati a incrociare le braccia. Autisti, macchinisti, tranvieri e i vari dipendenti dell'Azienda dei trasporti milanesi dovranno quindi presentarsi al lavoro per garantire la continuità del servizio. Ci sarà invece lo sciopero dei treni Trenord, che resta valido. 

A dare la notizia è la prefettura di Milano dopo che Sgaraglia nella mattinata di lunedì ha provato a convincere i sindacati cittadini a fare marcia indietro. Il prefetto, dopo aver sentito il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per chiedere un parare, ha poi optato per la precettazione dei lavoratori Atm che intendono aderire allo sciopero proclamato da Filt Cgil Milano Lombardia e Uil Trasporti Lombardia, in adesione allo sciopero nazionale plurisettoriale di Cgil e Uil.

"In una dinamica di confronto democratico e di relazioni sindacali, il prefetto ha effettuato una riunione con i rappresentanti delle sigle sindacali per tentare una mediazione. L'invito a revocare lo sciopero ha avuto, però, esito negativo". E da lì è nata la decisione, spiegano da corso Monforte. Il provvedimento di precettazione è valido per l'intera giornata, benché la protesta sotto la Madonnina fosse prevista dalle 20 a mezzanotte.

La prefettura non ha chiuso le porte ai sindacati e alle loro battaglie. Per questo, emerge dal comunicato, ha dato la propria disponibilità per l'attivazione a breve di un tavolo tecnico per poter garantire il miglior coordinamento operativo e per un'analisi tempestiva e costante delle relative problematiche sulla sicurezza nei posti di lavoro - uno dei motivi dello sciopero - con la presenza delle stesse organizzazioni sindacali e delle aziende coinvolte.

Perché è stato precettato lo sciopero

Ma perché una soluzione così estrema? Secondo la prefettura è stata necessaria per evitare disagi alla mobilità della cittadinanza, in concomitanza con due eventi di particolare complessità sotto il profilo dell'ordine e della sicurezza pubblica: l'apertura della riunione straordinaria dei ministri dei Trasporti (il cosiddetto Forum del G7 Trasporti), che vedrà la presenza per tre giorni nel capoluogo dei ministri dei Trasporti di Italia, Usa, Canada, Giappone, Francia, Germania, Regno Unito; e, dalle 21, la partita di Europa League tra Milan-Roma a San Siro, per la quale si prevede la presenza di circa 75mila tifosi.

Cosa succede il giorno dello sciopero a Milano

A Milano, comunica Atm, tutte le linee metropolitane e di superficie (bus e tram) saranno in normale servizio. Diverso il discorso per Net (Monza), Autoguidovie e la funicolare Como Brunate, gestita sempre da Atm.

Sciopero linee Net

Lo sciopero potrebbe avere conseguenze sul servizio delle linee extraurbane e urbane di Monza dalle 20 a mezzanotte.

Funicolare Como-Brunate

Lo sciopero potrebbe avere conseguenze sul servizio dalle 19.30 alle 22.30.

Sciopero linee Autoguidovie

Le corse delle linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 saranno garantite dalle 5.30 alle 17.59.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco perché a Milano non ci sarà più sciopero dei mezzi Atm

MilanoToday è in caricamento