rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
La protesta in programma

Lo sciopero generale in arrivo: treni e mezzi a rischio

L'agitazione sarà nazionale e durerà l'intera giornata con fasce orarie di garanzia

Uno sciopero generale, con cortei nella città, che rischiano di paralizzare Milano. Succederà venerdì 8 marzo 2024 per la Giornata internazionale dei diritti della donna. Come da tradizione, il cosiddetto, “l’otto marzo”, sarà un giorno di proteste diffuse per chiedere i giusti diritti per tutte e tutti. A Milano saranno a rischio i treni Trenord e Trenitalia ma non i mezzi Atm. Quindi metro, bus e tram dovrebbero funzionare regolarmente.

Secondo quanto preannunciato sul portale del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti quel giorno ci sarà uno sciopero generale dei settori pubblici, privati e cooperativi. A proclamarlo sono diverse sigle (anche se alcune prevedono l’esclusione del settore trasporti) e durerà l’intera giornata.

Lo sciopero dell'8 marzo 2024

In particolare per Slai-Cobas per il sindacato di classe, Adl-Cobas l’agitazione sarà di carattere nazionale e coinvolgerà anche il personale di Autostrade. I treni saranno a rischio dalla mezzanotte alle 21 mentre il trasporto pubblico locale (valido per altre città ma non per Milano) avranno fasce orarie garantite da città in città.

Per quanto riguarda Usb e Cub lo sciopero non prevede che i lavoratori del comparto dei trasporti incrocino le braccia. Ma di certo molti di loro scenderanno in piazza per cui per quel giorno la mobilità sarà quasi certamente molto difficoltosa all’interno dell’area metropolitana di Milano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero generale in arrivo: treni e mezzi a rischio

MilanoToday è in caricamento