rotate-mobile
La giornata

È il giorno dello sciopero a Milano: quali mezzi si fermano e quali no

Lo sciopero è generale e sotto la madonnina potrebbe fermarsi anche l'Amsa

Giovedì 11 aprile 2024, è arrivato il giorno dello sciopero generale nazionale che coinvolge tutti i settori, incluso quello dei trasporti. A Milano saranno a rischio i treni Trenord e Trenitalia mentre i mezzi Atm (metro, tram e bus) saranno regolari perché il prefetto ha precettato i lavoratori del trasporto pubblico locale per via del G7. A rischio per tutta la giornata anche la raccolta dei rifiuti perché alla protesta ha aderito anche il personale dell'Amsa

Stando a quanto pubblicato sul calendario del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, lo sciopero sarà plurisettoriale e coinvolgerà tutti i settori privati, anche in appalto e strumentali. Nel dettaglio durerà 4 ore. E secondo quanto programmato le ferrovie si fermeranno dalle 9.01 alle 13. Ma l'astinenza dal lavoro riguarderà anche il settore marittimo, autostrade e Anas.

La protesta in centro a Milano

A programmare lo sciopero sono i sindacati Cgil e Uil, guidati da Maurizio Landini e Pierpaolo Bombardieri che chiedono politiche e interventi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Una protesta diventata terribilmente attuale dopo l'incidente nella centrale idroelettrica di Bargi. I sindacati chiedono anche di cambiare la delega fiscale del governo e definire una diversa riforma per un fisco "giusto ed equo". 

Sotto la Madonnina è previsto un presidio dei lavoratori e delle lavoratrici in largo 11 settembre, di fronte alla Prefettura di Milano, alle ore 16. I manifestanti si fermano per sollecitare il Governo, la Regione Lombardia, gli enti locali, le imprese ad attuare maggiori interventi con l'obiettivo di zero morti sul lavoro, maggiori investimenti sull'attività ispettiva e misure che escludano le aziende non regolari dai finanziamenti pubblici. Braccia incrociate anche per una giusta riforma fiscale a favore di lavoratori dipendenti, famiglie e pensionati attuando una vera lotta contro l'evasione fiscale. Cgil e Uil chiedono anche un nuovo modello sociale di fare impresa.

Gli orari dei treni Trenord per l'11 aprile

"Per la giornata di giovedì 11 aprile 2024, è stato proclamato uno sciopero nazionale dalle 9.01 alle  13 che potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria in Lombardia", annuncia Trenord con una nota.

"Il servizio regionale, suburbano, la lunga percorrenza di Trenord e il servizio aeroportuale potranno subire variazioni e/o cancellazioni. Le fasce orarie di garanzia - spiega la società - non saranno interessate dallo sciopero e inoltre arriveranno a fine corsa i treni con partenza prevista da orario ufficiale entro le 9 e che abbiano arrivo nella destinazione finale entro le ore 10".

Nel caso di cancellazione dei treni del servizio aeroportuale, saranno istituiti bus senza fermate intermedie tra:

  • Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per il Malpensa Express. Da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1.
  • Stabio e Malpensa Aeroporto per il collegamento aeroportuale S50 Malpensa Aeroporto – Stabio.

"Maggiori dettagli saranno disponibili sul sito o seguendo gli aggiornamenti sulla circolazione dei treni in real-time tramite l'app Trenord", conclude l'azienda.

Lo sciopero dei treni Trenitalia

"Dalle 9.01 alle 13 di giovedì 11 aprile, è indetto uno sciopero nazionale del personale del Gruppo Fs Italiane, Trenitalia, Trenitalia Tper proclamato dalle organizzazioni sindacali, a esclusione del personale della direzione regionale Campania", si legge sul sito Trenitalia.

"I treni - proseguono - possono subire variazioni o cancellazioni. L'agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell'inizio e dopo la sua conclusione. I viaggiatori potranno richiedere il rimborso del biglietto secondo quanto previsto dalle condizioni generali di trasporto di ciascun vettore, consultabili sul sito delle singole imprese ferroviarie."

"Ulteriori informazioni sugli altri canali web del Gruppo FS Italiane, uffici informazioni, assistenza clienti e biglietterie. Attivo call center 800 89 20 21", concludono.

Lo sciopero del personale Amsa

Allo sciopero di giovedì 11 aprile potrebbero aderire anche i dipendenti di Amsa. La società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani a Milano non garantisce il servizio completo in occasione dell'agitazione. In una nota Amsa spiega: "Giovedì 11 aprile i servizi di raccolta rifiuti, pulizia e spazzamento, apertura delle riciclerie e piattaforme ecologiche non potranno essere pienamente garantiti, a seguito della dichiarazione di sciopero nazionale per quattro ore di lavoro proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Fp-Cgil e Uiltrasporti". 

L'azienda assicura, ai sensi della legge 146/90, le prestazioni indispensabili. "Gli eventuali disservizi saranno recuperati nel più breve tempo possibile, nel rispetto dei diritti dei lavoratori e della normativa vigente", conclude la nota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È il giorno dello sciopero a Milano: quali mezzi si fermano e quali no

MilanoToday è in caricamento