Sciopero confermato per l'8 marzo: ecco gli orari di metro, autobus e tram Atm a Milano

Sciopero dei lavoratori rappresentati da CUB Trasporti e USB Lavoro Privato. Fermi anche i treni

Repertorio

Atm ha confermato lo sciopero di una parte dei suoi dipendenti per venerdì 8 marzo. Si tratta dei lavoratori rappresentati da CUB Trasporti e USB Lavoro Privato, che aderiscono alla manifestazione nazionale. Metro, autobus e tram potranno subire perciò l'assenza di parte del personale

Gli orari di metro e bus durante lo sciopero dell'8 marzo

A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

"Nel rispetto delle disposizioni in materia di informazione all’utenza, le percentuali medie complessive di adesione registrate nel corso delle ultime astensioni proclamate dalle medesime sigle, sono disponibili per ATM S.p.A. sul sito internet dell’Azienda al seguente link https://www.atm.it/it/IlGruppo/personale/Pagine/Adesionescioperi.aspx", seconodo quanto ha detto l'azienda.

Sciopero 8 marzo: fermi treni, metro e bus

I treni (Trenitalia, Italo e Trenord) potrebbero restare al palo da mezzanotte, per 21 ore. Anche il trasporto locale, stando a quanto annunciato dai sindacati, potrebbe fermasi per 24 ore. 

I tassisti non scioperano l'8 marzo

I taxi non si fermano. "Comunichiamo - scrivono le associazioni di categoria - che il suddetto sciopero non riguarda i taxi di Milano e del bacino aeroportuale lombardo, che presteranno servizio regolarmente. In occasione della Festa della Donna, i taxi saranno come di consueto a disposizione dell'utenza, con una particolare attenzione alle signore che in questa giornata dovranno spostarsi per lavoro o per svago".

Lo sciopero dell'8 marzo: le ragioni

La Confederazione Unitaria di base (CUB) e l'Unione Sindacale di Base (USB) hanno proclamato uno sciopero Generale Nazionale di 24 ore con rivendicazioni riguardanti  la violenza maschile sulle donne, le discriminazioni di genere, contro la precarietà e la privatizzazione del Welfare, il diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, al reddito universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento, per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona gialla': cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, Metropolitana M4: ecco le prime immagini della fermata dell'aeroporto Linate

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

Torna su
MilanoToday è in caricamento