rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Trasporti e disagi

Ecco la settimana dello sciopero generale: metro e treni a rischio

Per venerdì 2 dicembre è in programma una manifestazione organizzata da varie sigle sindacali

Treni (Trenord e Trenitalia), mezzi Atm (metro, bus, e tram) e autobus Autoguidovie a rischio. Venerdì 2 dicembre potrebbe essere un giorno 'nero' per i pendolari di Milano. È in programma uno sciopero generale nazionale che rallenterà e in alcuni casi fermerà del tutto i trasporti. A proclamare lo sciopero sono un insieme di sigle sindacali, alcune minori, altre più rappresentative (Sgc, Al-Cobas, Lmo, Soa, Adl Varese, Cib-Unicobas, Cobas sardegna, Conf. Cobas, Cub, Sgb, Si-Cobas, Usb, Usi-Cit, Usi Unione sindacale italiana). L'adesione alla protesta si saprà soltanto il giorno stesso, per cui non è facile prevedere in anticipo gli eventuali disagi.

Come anticipato sul portale del ministero dedicato a questo tipo di manifestazioni, l'agitazione avrà durate diverse a seconda del settore coinvolto. Da un lato, alcuni lavoratori si potrebbero fermare per 24 ore: comparto aeroportuale e quello ferroviario, dalle 21 di giovedì primo dicembre alle 21 di venerdì 2. Dall'altro lato i dipendenti del trasporto pubblico locale (a Milano Atm) incroceranno le braccia per 24 ore ma con modalità diverse di città in città (qui le fasce garantite). Possibile protesta anche del personale di Autostrade, dalle 22 di giovedì alle 22 di venerdì. E anche alcune sigle di taxi.

Gli orari della protesta del personale Atm a Milano

Perché si sciopero il 2 dicembre?

Si sciopera per chiedere "il rinnovo dei contratti e l'aumento dei salari con adeguamento al costo della vita e con recupero dell’inflazione, l’introduzione del salario minimo di 12 euro l’ora, la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi ed energia, il congelamento dei prezzi dei beni primari e dei combustibili, la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario, il blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina", scrive il Cobas in una nota. E ancora: per ottenere "investimenti economici per scuola, sanità pubblica, trasporti, salario garantito per disoccupati e sottoccupati, un piano di edilizia residenziale pubblica che preveda anche il recupero del patrimonio pubblico in disuso, l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro, lo stop alla controriforma della scuola e la cancellazione dell’alternanza scuola-lavoro e degli stage dei centri di formazione professionale, la difesa del diritto di sciopero". L'agitazione servirà al sindacato anche per ribadire la propria contrarietà alle "privatizzazioni" e al "sistema di appalti e sub appalti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la settimana dello sciopero generale: metro e treni a rischio

MilanoToday è in caricamento